More share buttons
Share with your friends










Inviare

Riccardo Barlaam e il Triathlon: un IRONMAN in giro per il mondo

  19 luglio 2018

Riccardo Barlaam è un giornalista con una sensibilità troppo grande in un tempo frenetico come quello di Internet, dove rimanere connessi col mondo sembra quasi essere l’unica vera ragione di vita, e dove di sensibilità “in giro” se ne vede meno che poca. Ma anche se passa la maggior parte del suo tempo in redazione (quella de Il Sole 24 Ore) a seguire le notizie in tempo reale, è sempre riuscito a ricavarsi qualche ora per lo sport nell’arco della sua giornata. E’ autore di un blog sull’Africa e ogni mese commenta i fatti economici per Nigrizia. Nel 2008 ha vinto il premio giornalistico “Enzo Baldoni”. Nel 2009 ha pubblicato il libro “Miracolo Africano” e ha fondato AfricaTimesNews, portale indipendente di informazione realizzato con la collaborazione di un gruppo di giovani giornalisti africani. È abruzzese, di Penne, meraviglioso borgo dell’entroterra pescarese, ma vive a Cassinetta di Lugagnano, in provincia di Milano, primo comune d’Italia ad avere adottato un piano urbanistico a zero consumo di suolo. Riccardo è una di quelle persone che quando lo conosci ti lascia sempre lo stupore e la speranza che è grazie a persone come lui che il mondo può ancora essere un posto migliore e che, condividere sentimenti attraverso la “felice sofferenza” dello sport, sia una delle strade che porti l’uomo a purificarsi e a conoscersi un po’ meglio nel proprio cuore.

Oltre ad essere un giornalista appassionato e competente, Riccardo è anche uno sportivo a 360°, uno di quelli sinceri e genuini. Autore di Tutte le salite del mondo e La vertigine della salita, editi da Ediciclo, Riccardo racconta la sua passione per gli sport di endurance (maratone, ultra maratone, gran fondo di bici, trail, triathlon lunga distanza) vissuti come terapia per il corpo e per l’anima. Per avere più forza davanti alle salite che la vita quotidiana riserva, prima o poi, a tutti.

A dicembre di quest’anno, all’età di 53 anni, Riccardo parteciperà al suo quinto triathlon lunga distanza. Dove? In qualche parte nel mondo.. e mentre sono già cominciati i suoi allenamenti con il rullo per bici MagneticDays, il suo consiglio è sempre lo stesso: “Mettete le scarpette, lasciate per un po’ il divano e uscite di casa. Correre, camminare, andare in bici, nuotare. E’ lo stesso. Uscite di casa e da voi stessi. Ci guadagnerete in salute e amici.”

Riccardo Barlaam | Triathlon Ironman