fbpx
Vuoi JARVIS?
Basta un click!

Da qualche giorno è stata rilasciata la release 2.9.4 della App MD WiFi MagneticDays che implementa le già tante opzioni disponibili con due impostazioni ulteriori dedicate all’esperienza di allenamento virtuale. Scopriamole insieme.

Relase 2.9.4 App MD WiFi | Impostazione ritardo per il Controllo Ottico Remoto

Una delle novità della release 2.9.4 della App MD WiFi è l’aggiunta dell’impostazione ritardo per il controllo ottico remoto (tasto singolo o doppio tasto), che regola il tempo che passa dal momento in cui si tocca uno dei due tastini al momento in cui il comando viene effettivamente inviato al JARVIS. Precedentemente il ritardo era impostato di default sui 2 secondi. Da oggi è possibile ridurre questo tempo e avere una risposta più veloce.

Relase 2.9.4 App MD WiFi | Impostazione Trim per le piattaforme virtuali

La seconda novità della release 2.9.4 della App MD WiFi riguarda l’aggiunta dell’impostazione relativa al Trim per le piattaforme virtuali, che regola il comportamento del freno durante l’utilizzo dei percorsi e ha effetto ESCLUSIVAMENTE quando si utilizzano le piattaforme virtuali (Zwift, Bkool, FulGaz, Rouvy AR, ecc.) in modalità percorso.

Release 2.9.4 App MD WiFi | MagneticDays

E’ cominciata stamattina alle 9:30 sulle sponde del Lago di Scanno (L’Aquila) – il più grande bacino naturale della Regione Abruzzo famoso per avere la forma di un cuore – il primo tentativo al mondo di Guinness World Record nel Cross Triathlon, 30×30: ovvero 30 volte (una al giorno) il percorso dell’XTERRA Italy, gara di cross triathlon considerata da diversi anni la più dura del circuito internazionale XTERRA, brand multisport del triathlon “off-road” con 300 eventi in tutto il mondo. La tappa italiana. che dal 2013 si svolge proprio a Scanno, nel cuore verde d’Europa, doveva disputarsi nel weekend 18-19 luglio ma, causa coronavirus, è stata annullata. Così, il triatleta di origini ciociare e bolognese d’adozione Emanuele Iannarilli, gareggerà in solitaria – 1 volta al giorno per 30 giorni – su 1,5 km di NUOTO, 30 km e 1300 metri di dislivello in MTB e 10 km e 450 metri di dislivello di TRAIL RUNNING per i sentieri e le vie dell’antico borgo di Scanno.

MagneticDays – con il suo sistema di allenamento indoor – è sempre stato parte integrante nella pianificazione degli allenamenti di Emanuele, supportandolo anche durante la preparazione di questo tentativo di record del mondo, pensato e sognato ben prima del Covid-19 come un’occasione per amplificare la visibilità di una specialità del triathlon che si svolge a stretto contatto con la natura. Durante la fase di lockdown, ad esempio, i rulli per bici JARVIS ha aiutato Emanuele non solo con sedute specifiche costruite ad hoc sui suoi reali valori, ma anche a replicare il percorso e tutte quelle condizioni di difficoltà che si possono incontrare su un tracciato tecnico come quello di Scanno, allenandolo su segmenti specifici. Di passaggio in azienda verso il borgo aquilano (tra i più belli d’Italia), Emanuele ha ritirato il suo JARVIS loggato “30for30” che verrà utilizzato tutti i giorni prima della partenza a nuoto e dopo la conclusione della gara, con un programma di riscaldamento e defaticamento studiati appositamente per lui dal Coach Alessandro Martelluzzi.

A Emanuele ed il suo staff, il più grande in bocca al lupo da tutto il TEAM MD!

Un segnale di speranza e ripartenza in una città, Bergamo, tra le più colpite dall’emergenza Covid-19. Alessandro Vanotti – considerato uno dei migliori gregari del ciclismo moderno (da Vincenzo Nibali a Ivan Basso) e uomo fondamentale nelle strategie di gara di grandi team come Liquigas e Astana – riparte dalla sua città. Nel 2020, infatti, MagneticDays avrebbe dovuto affiancare Vanotti in tutte le tappe dei Vanotti Cycle Camp, il format che offre agli amatori la magia di un classico ritiro di un team professionistico su strada e l’esperienza della vacanza alla scoperta del territorio. Poi, l’emergenza sanitaria coronavirus ha annullato tutti i programmi, obbligando ad una riprogrammazione di tutti gli appuntamenti ma aprendo anche a nuove opportunità come, ad esempio, il servizio a domicilio.

Proprio da questo nuovo modo di vedere le cose a cui siamo stati obbligati dall’emergenza Covid, nasce il progetto Vanotti Cycle Camp Lab, una training room all’interno di Pianeta Bici a Romano di Lombardia (Bergamo) dove tutti gli atleti Vanotty Cycle Camp, ma anche chi vorrà essere seguito con programmi di allenamento personalizzato, potranno usufruire della professionalità di Alessandro e Maurizio Vanotti e della tecnologia offerta da MagneticDays, per un allenamento indoor a supporto dell’outdoor.

“Il ciclismo moderno ha bisogno di innovazione – ha detto Alessandro Vanotti – e MagneticDays è riuscita a fare più di un passo in questi termini, con un prodotto e una metodologia in grado di ottimizzare con qualità ogni singolo allenamento aiutando chiunque a riscoprire sia il piacere di andare in bicicletta che la bellezza di ottenere risultati tangibili. In attesa di ritrovarci a lavorare insieme durante i camp, stiamo ultimando i preparativi del Vanotti Cycle Camp Lab (manca la parete frontale in legno laminato dove andranno montati due monitor grandi) che include una postazione JARVIS + ROLL BAR + TAPPETO e un’altra JARVIS + LA BIKE + TAPPETO. Abbiamo constatato come gli amatori siano sempre più desiderosi di avere un supporto costante e qualitativamente superiore. In questo modo ci auguriamo di dare un servizio ulteriore anche grazie alla presenza di MagneticDays. L’inaugurazione ci sarà il 27 giugno prossimo e abbiamo già diverse prenotazioni. L’obiettivo è allenare lo specifico in indoor per poi finalizzare nel weekend, su strada, tutto il lavoro svolto.”

Bergamo | Vanotti Cycle Camp | Allenamento Indoor

Le applicazioni per mobile rappresentano uno dei maggiori casi di successo del panorama del mobile marketing, nel mondo e in Italia. Mettendo da parte le tante statistiche a disposizione in rete, è sotto gli occhi di tutti come la App, nella sua essenza, sia diventata uno strumento di valore a disposizione di aziende e utenti proprietari di smartphone o tablet che la scelgono sempre più per soddisfare i bisogni e le necessità più varie. E il mondo dello sport, più di tanti altri, non è immune alla crescita costante dell’utilizzo delle App, complice anche i grandi passi in avanti che la tecnologia informatica continua a compiere. Lo sappiamo bene anche noi di MagneticDays, che lavorando nel mondo dell’allenamento del ciclismo indoor, abbiamo puntato fin da subito su ricerca e sviluppo (caratteristiche nel DNA aziendale), dedicando energie e risorse a creare e implementare giorno dopo giorno la App MD WiFi e permettere a tutti i nostri utenti un’esperienza di allenamento indoor unica sotto tutti i punti di vista, decisamente superiore a quella – se pur sempre valida – ottenibile con il nostro software per Windows.

Screen Mirroring | Allenamento Indoor | App MD WiFi

Considerando quindi da un lato le tante funzioni a disposizione della App MD WiFi e, dall’altro, il continuo sviluppo di smartphone e tablet, abbiamo preso in considerazione i tanti feedback che ci sono arrivati in questi ultimi mesi, confrontandoli anche coi dati a nostra disposizione. Più del 70% utilizza costantemente la App MD WiFi contro la restante percentuale che preferisce allenarsi da PC. L’unico “limite” (se così possiamo chiamarlo) nell’allenamento indoor via App MD WiFi è dato dalla dimensioni di smartphone e tablet, che molto spesso non permettono una visualizzazione della schermata ad hoc. Per questo, suggeriamo di effettuare lo Screen Mirroring, ovvero collegare il proprio device ad un monitor o una TV (NO PC) attraverso un cavo HDMI-USB. A questo proposito, da qualche giorno sul nostro e-commerce sono disponibili tutta una serie di cavi di alta qualità che è possibile acquistare per effettuare lo Screen Mirroring e vivere un’esperienza di allenamento indoor davvero al top, anche a livello visivo.

La bicicletta è resiliente perché si adatta al cambiamento. Con questa consapevolezza Sabrina Schillaci affronta la terza edizione della RACE ACROSS LIMITS, totalmente rivoluzionata a causa dell’emergenza Covid 19. ITALIAN RIDE | Gregari in staffetta sarà un viaggio in bici per l’Italia un po’ diverso nella forma – vista la non possibilità di creare assembramenti – ma certamente ancora più carico emotivamente. L’intento è sempre lo stesso da tre anni a questa parte: offrire una possibilità concreta di cura a bambini prematuri e disabili supportando la COME COLLABORATION ONLUS attraverso una raccolta fondi che quest’anno vedrà la partecipazione di 20 gregari, uno per regione, che da dal 30 maggio al 18 giugno pedaleranno in rappresentanza delle regioni italiane raccontando le bellezze del nostro Paese e portando con sé un messaggio di speranza e solidarietà. MagneticDays ha sposato il progetto RACE ACROSS LIMITS fin dalla prima ora, mettendo a disposizione di Sabrina Schillaci i rulli per bici JARVIS e tutta la metodologia di allenamento personalizzato HTT sviluppata dal team di Coach. Tra gli Special Guest di questa avventura anche grandi nomi del ciclismo come Gilberto Simoni (due volte vincitore del Giro d’Italia) e Massimo Debertolis (Campione del Mondo MTB Marathon) che hanno accolto con grande entusiasmo l’invito a donare chilometri e fatica al progetto.

Race Across Limits | Covid 19 | Sabrina Schillaci
“MagneticDays – sottolineano il CEO Marco Sbragi e il Responsabile dell’Area Tecnica Simone Buracchi – sta lavorando da due anni fianco a fianco di Sabrina per supportarla con test e allenamenti personalizzati cuciti su misura e pensati per le sue caratteristiche di ciclista di lunghe distanze. Se prima per Sabrina la bici poteva rappresentare un tallone d’Achille, oggi è il suo punto di forza. I valori e i riscontri che otteniamo continuamente, indicano un cambio netto nella prestazione, nella continuità di rendimento e nella capacità di recupero. E non dimentichiamo anche il forte impatto che un sistema come MagneticDays ha sull’allenamento mentale dell’atleta, obbligandolo ad adattarsi continuamente a nuovi stimoli. Quest’anno, poi, saremo ancora più coinvolti vista anche la partecipazione del nostro responsabile digital che pedalerà la tappa umbra il 3 giugno, e che stiamo allenando per sfruttare al meglio le sue caratteristiche fisiche.

Così Sabrina Schillaci: “E’ stato abbastanza semplice adattare la RACE ACROSS LIMITS di quest’anno ad una versione che fosse in linea con ciò che sta accadendo e che ha cambiato in maniera definitiva la nostra visione di quotidianità. Il nuovo viaggio avrà un sapore diverso, una sfida attraverso i limiti – anche territoriali – previsti dai regolamenti, con una lunga staffetta che attraverserà tutta l’Italia. Io seguirò giorno dopo giorno ogni gregario, pedalando su un tracciato analogo a quello dello staffettista, nella mia Lombardia. Nonostante l’emergenza Covid 19 abbia obbligato tutti noi a cambiare abitudini, l’idea di tornare a pedalare mi rende molto felice. Supererò abbondantemente i 2000 km nella sola Lombardia e non oso pensare quanta altimetria dovrò affrontare. Vivo in una zona bellissima, piena di specchi d’acqua cristallina, circondati da cime montuose, con località e salite rese famose dai giri classici del ciclismo come il Giro di Lombardia e alcune tappe storiche del Giro d’Italia, tanto impegnative quanto affascinanti dal punto di vista paesaggistico. La sfida sarà importante anche questa volta, considerando poi il fatto che, come tutti, anche io provengo da due mesi di allenamento indoor. L’efficacia di MagneticDays l’ho già sperimentata in altre occasioni e questa volta sarà ancor più determinante.
 

Sono davvero molto emozionata, anche per le numerose richieste ricevute per farmi da gregario in questo viaggio. Se avessi detto di si a tutti, probabilmente sarei stata in giro un paio di mesi. Da qui la necessità di fare una selezione e la scelta è caduta su chi, negli anni precedenti, ha svolto fisicamente il ruolo di gregario. Io passerò, simbolicamente, il testimone a Martina che è stata la mia compagna di viaggio verso Santiago de Compostela nel 2018 e che l’anno scorso, essendo in maternità, non ha potuto fare. In Lombardia i compagni di viaggio non mi mancheranno – penso a Roberto Maggioni (Campione di Ciclismo su pista) e Johnny Cattaneo (giovane talento della MTB) e tanti amici mi stanno proponendo itinerari a me sconosciuti.

Sabrina Schillaci | Race Across Limits | Covid 19

Ce l’hanno chiesto in molti durante questo periodo, così abbiamo deciso di approfondire – in modo semplice – i concetti di CAMBIO VIRTUALE e ROUTE, due ulteriori possibilità offerte da MagneticDays per diversificare l’allenamento indoor.

CAMBIO VIRTUALE: attraverso la App MD WiFi è possibile utilizzare i tasti +/- presenti sul display (oppure il tasto ottico) per selezionare il rapporto che si ritiene più idoneo ad affrontare il percorso. Al cambio virtuale si accede dal menù della App cliccando su My Account, dove è possibile modificare a proprio piacimento il numero dei denti della corona o dei pignoni virtuali. Il cambio virtuale può essere utilizzato con ZWIFT, nella Crono Newton di un allenamento HTT (se abilitato dal Coach MD) – dove avete la possibilità di modificare l’intensità dell’allenamento nell’ordine di 0,5 Newton come se aveste a disposizione ulteriori “corone” – e nella modalità ROUTE (percorso);

MODALITA’ ROUTE: sul JARVIS è possibile pedalare tutti quei percorsi importati direttamente nel proprio account MD come file .tcx o .gpx; a cosa serve questa funzione? Ecco un esempio. In basso è rappresentato il percorso dell’IRONMAN KLAGENFURT. Come può essere utilizzata questa traccia all’interno di un allenamento indoor con MagneticDays? Chiaramente non è pensabile svolgere 180 km (o altra lunghezza superiore ai 35) sui rulli per bici, quindi, ecco qualche suggerimento al riguardo dato dal nostro Coach Luca Bianchini:

Cambio Virtuale | Route | Allenamento Indoor

 

Una foto sul tetto dell’azienda (in stile La Casa Di Carta) con vista su una soleggiata Val di Chiana, mascherine total black con logo ricamato e distanziamento sociale. Così MagneticDays ha inaugurato ieri, 4 maggio, la 2 Fase Coronavirus, riaprendo produzione e uffici dopo il lockdown, periodo durante il quale è stato comunque assicurato il servizio ai clienti attraverso una politica di smart working (già attiva in azienda) fatta di assistenza software, comunicazione ed eventi social come le dirette Facebook dell’allenamento domenicale in compagnia del Coach MD Luca Castellone (collegato da Milano), che hanno raggiunto una media organica di 10500 account unici con punte di oltre 4000 views. Inoltre è stata assicurata anche l’attività commerciale online mantenendo invariati tutti i costi degli articoli presenti nell’e-commerce e assicurando le spedizioni in tempi comunque rapidi vista la situazione di emergenza straordinaria.

“Continuiamo a guardare al futuro con speranza, ottimismo e tanta voglia di ripartire – dichiara l’azienda in una nota – consapevoli della forza di un gruppo resiliente, resistente e capace di far fronte agli imprevisti con ingegno e creatività, caratteristiche da sempre presenti nel DNA di noi toscani.”

 

WE’RE BACK!

Siamo tornati in azienda. Dopo due mesi in smart working in cui abbiamo fatto il massimo per farvi sentire un po’ meno isolati. Siamo tornati pieni di entusiasmo e nel pieno rispetto di tutte le regole imposte per questa Fase 2. Oggi c’è un bel sole che riscalda tutta la Val di Chiana; vogliamo che sia questo il nostro migliore augurio per tutti voi. Noi ci siamo. Ci siamo sempre stati. E ci saremo ogni giorno.

2 Fase Coronavirus | MagneticDays

E’ online nella sezione App del nostro sito l’aggiornamento del nuovo firmware JARVIS che introduce il supporto al protocollo Bluetooth FTMS. Vediamo insieme quindi, cosa era possibile prima e cosa sarà possibile adesso una volta eseguita la procedura di update.

Firmware Jarvis | Bluetooth FTMS

PRIMA

 

ADESSO

 

IN FUTURO

 

Dopo la firma del Dpcm del 22 marzo 2020, MagneticDays si attiene alle nuove restrizioni previste dal Governo per fronteggiare l’emergenza Coronavirus. Per questo, l’attività di produzione si ferma fino al prossimo 3 aprile. Le spedizioni dei rulli per bici JARVIS saranno sospese da mercoledì 25 marzo. Sospesa anche l’assistenza hardware.

Restano attive l’assistenza software (nelle modalità e negli orari classici visionabili nell’area supporto del nostro sito), il servizio coaching e la comunicazione online dell’azienda. L’allenamento indoor non si ferma. Continuiamo a rimanervi a vicino e a pedalare con voi, consapevoli che ripartiremo tutti più forti di prima.

Il Team MagneticDays

Dpcm 22 marzo 2020 | MagneticDays

Da alcuni mesi, su ogni account personale, abbiamo caricato gratuitamente 7 AUTOTEST MagneticDays, allenamenti con test a disposizione di tutti i clienti/utenti MD, per dar loro modo di scegliere il miglior range di parametri fisiologici quando si tratta di scrivere un allenamento o utilizzare i nostri Allenamenti Autogestiti, oppure semplicemente per conoscere il proprio stato di forma dopo un periodo di inattività. Ad ogni AUTOTEST corrisponde un livello presunto di soglia (elaborato su base algoritmica) e, in ognuno, cambia sia la fase di riscaldamento che lo start del test incrementale 1:6. Ma cosa c’è dietro lo sviluppo degli AUTOTEST MagneticDays? Un’analisi statistica di oltre 3000 protocolli di test incrementale. Vediamo insieme di che si tratta.

L’analisi statistica di oltre 3000 protocolli di test incrementale

Il valore in soglia dell’AUTOTEST MagneticDays viene fornito da un algoritmo studiato in base all’esperienza maturata dall’analisi statistica di oltre 3000 protocolli di test incrementale, dagli studi fatti presso il nostro TRAINING LAB e dalla collaborazione con varie Università Italiane, prime fra tutte quelle di Verona e del Foro Italico di Roma.

Ovviamente, è la condizione dell’atleta in quel preciso momento a determinare l’esito del test e dei valori in soglia. Diversa sarà la condizione e diversa, quindi, sarà la risposta dell’atleta al test. Queste considerazioni sono frutto di una statistica fatta, come già detto, su oltre 3000 protocolli di test incrementale 1:6, ed è in grado di assicurare la bontà di un valore “stimato” in soglia il più preciso possibile senza la presenza di un allenatore, capace col suo occhio di collocare il valore di soglia in modo inequivocabile. I valori in soglia che si ottengono con i protocolli AUTOTEST MagneticDays possono essere quindi considerati un buon punto di partenza quando non si ha il supporto di un allenatore, ma non si possono sostituire ai dati rilevati dai protocolli di test analizzati dai Coach.

“Gli AUTOTEST MagneticDays – dichiara l’azienda – fanno parte di quel percorso di ricerca che stiamo percorrendo per continuare ad alzare il livello dell’allenamento personalizzato. Ci poniamo immediatamente al di sotto del classico test sviluppato in presenza di un Coach, con la differenza che, in questo caso, l’utente svolge il protocollo in completa autonomia senza il supporto dell’allenatore, ottenendo comunque una stima accurata della sua condizione fisica.”

AUTOTEST MagneticDays | Analisi Statistica | Test Incrementale

 

 

 

 

 

 

IO RESTO A CASA ha un senso più profondo di un semplice hashtag. In questo momento particolare per tutti, siamo ancora più consapevoli che pedalare in casa sia il modo migliore non solo per conservare lo stato di forma acquisito fino ad ora e preservare la propria salute, ma anche per ritrovare quel senso di serenità che ora ci manca. MagneticDays continua a pedalare con te e a rimanere vicino – con i suoi programmi di allenamento sui rulli personalizzato e il supporto costante del team di Coach – a tutti gli sportivi che ogni giorno scelgono il sistema di allenamento JARVIS, e anche a coloro che lo vorranno scegliere come compagno d’avventura (di allenamento e divertimento) in un momento storico che chiede di fare fronte comune per tornare al più presto alle nostre abitudini. Noi siamo operativi. La tecnologia ci aiuta. Pur distanti, rimaniamo uniti.

Io Resto A Casa | MagneticDays

L’attività di ricerca e sperimentazione di MagneticDays è stata riconosciuta come unica e fortemente innovativa anche a livello europeo, con la vittoria di uno dei bandi di ricerca stanziato dalla Regione Toscana (e finanziato dalla Comunità Europea) che vede l’utilizzo del JARVIS anche nel campo della medicina riabilitativa. Da qui, è stato avviato il procedimento per la certificazione CE come dispositivo biomedico. Ma non è tutto, perché da poco tempo, oltre alla collaborazione con la Facoltà di Scienze Motorie dell’Università di Verona (con il Coach MD Luca Festa Ph.D.), è attivo il nuovo MD TRAINING LAB, uno spazio creato all’interno dell’azienda e dedicato alla raccolta di dati per studi e pubblicazioni scientifiche, dotato di postazione LA BIKE + JARVIS + Metabolimetro COSMED Quark CPET per la valutazione della risposta fisiologica all’esercizio fisico.

Inoltre, insieme alla Facoltà di Scienze Motorie dell’Università del Foro Italico di Roma, abbiamo cominciato a selezionare atleti per eseguire una serie di test volti a convalidare scientificamente l’utilizzo (a secco) del JARVIS e delle pedivelle FORZPURA tra gli atleti amatori. In questa fase, a supportare il Coach MD Luca Bianchini ci sarà il Dr. Claudio Quagliarotti che svilupperà la sua tesi di dottorato di ricerca insieme a noi. I primi atleti ad essere selezionati per il progetto sono stati Elisa MonacchiniAlessandro Terranova del JUST Triathlon & Cycling Team di Terontola (Cortona, Arezzo).

“MagneticDays – ha dichiarato l’azienda – è a disposizione di società sportive di ciclismo, triathlon, mountain bike e running per eventuali collaborazioni e/o convenzioni riguardo protocolli di test e allenamenti, oltre a fornire una panoramica dettagliata di tutti i suoi servizi rivolti agli atleti, tra cui la nuova formula Pay Per Use. Per coloro che fossero interessati, basta mandare una mail a [email protected] per ricevere maggiori informazioni.”