More share buttons
Share with your friends










Inviare
Vuoi JARVIS?
Basta un click!

Come preparare la frazione bike di un Triathlon Sprint e Olimpico con gli allenamenti MagneticDays

  24 gennaio 2020

Se il nuoto è la porta di accesso al triathlon, il triathlon sprint e il triathlon olimpico sono le vie migliori per arrivare a gareggiare in distanze più impegnative della triplice disciplina. Tra gli obiettivi degli allenamenti MagneticDays che rientrano nei nuovi pack sviluppati dal nostro team di Coach, c’è quello di supportare l’atleta che si allena col JARVIS sia dal lato fisico che da quello mentale, aspetti fondamentali delle due tipologie di triathlon sopra citate. Se è vero, per esempio, che il triathlon sprint (750 m di nuoto, 20 km di ciclismo, 5 km corsa) è la gara inaugurale per un triatleta neofita che vuole cominciare a sperimentare la multi disciplina, è altrettanto vero che si tratta anche di una gara molto veloce che richiede di sostenere frequenze cardiache e ritmi importanti per un tempo mediamente piccolo. Dunque, tutti questi aspetti vanno allenati, ancora meglio se in maniera scientifica.

I nuovi pacchetti di allenamenti MagneticDays dedicati al triathlon sprint possono essere utilizzati anche nel caso in cui l’atleta desideri preparare un triathlon olimpico (1,5 km di nuoto, 40 km di ciclismo, 10 km di corsa), la distanza regina della multi disciplina che, come nello sprint, richiede ritmi gara veloci ma gestibili in un tempo più lungo. In questa tipologia di gare è necessario allenare, oltre a frequenza e resistenza, anche la mente, che gioca un ruolo fondamentale nell’ultima frazione, quella di corsa.

La metodologia della soglie per gli allenamenti MagneticDays nel Triathlon Sprint e Olimpico

L’allenamento personalizzato su base scientifica è il punto focale della metodologia MD. Per questo, gli allenamenti MagneticDays per il triathlon sprint e olimpico sono sviluppati con la metodologia delle soglie. In cosa consiste? Vediamolo insieme. Per capire la metodologia delle soglie – e quindi come viene strutturata questa tipologia gli allenamenti – dobbiamo identificare la scala di intensità a cui fare riferimento. La maggior parte degli studi scientifici sull’intensità dell’allenamento presenti in letteratura fa riferimento a 3 zone di intensità: Zona 1, Zona 2 e Zona 3. Utilizzando la metodologia delle soglie per costruire gli allenamenti MagneticDays, la distribuzione dell’intensità dell’allenamento effettuato sui rulli per bici JARVIS sarà così suddivisa: 60% in Zona 1, 30% in Zona 2 e 10% in Zona 3.

Allenamenti MagneticDays | Triathlon Sprint | Triathlon Olimpico

Fonte: www.sportsci.org

 

Considerando che il triathlon sprint e il triathlon olimpico sono gare veloci che richiedono – come già detto – frequenze cardiache importanti e resistenza alla soglia, utilizzando la metodologia delle soglie i Coach MD sviluppano gli allenamenti per queste due tipologie di gare con l’obiettivo di far lavorare l’atleta in una zona tra le 2 e le 4 millimoli di lattato, ovvero al loro medio (Zona 2), meglio conosciuta come “ritmo gara”. Inoltre, l’allenamento con MagneticDays ha un altro obiettivo, quello di migliorare la resistenza alla soglia e la resistenza mentale, due fattori indispensabili per arrivare al traguardo avendo dato il meglio di se stessi.

Struttura degli allenamenti MagneticDays per il Triathlon Sprint e Olimpico

Il ciclo di allenamenti MagneticDays per il triathlon sprint e olimpico viene suggerito dai Coach con una programmazione di due allenamenti specifici a settimana con l’uscita della domenica. E’ chiaro che questa rappresenta solo una proposta, ed è doveroso, quindi, integrare il piano di allenamenti MD nella programmazione delle altre due discipline, vale a dire il nuoto e la corsa. C’è da dire, inoltre, che solo gli allenamenti con il MagneticDays non sono sufficienti a garantire un’ottimale prestazione in gara, ed è quindi necessario integrare queste sessioni con le uscite in outdoor e con eventuali doppi allenamenti o allenamenti combinati.

Allenamenti MagneticDays | Triathlon Sprint | Triathlon Olimpico

Gli allenamenti MagneticDays per il triathlon sprint e olimpico appartengono alla tipologia AUTOGESTITI EVOLUTION, dove l’atleta inserisce i propri valori di soglia e dove è necessario eseguire un test nella parte iniziale. Nella sezione WORKOUTS della App MD WiFi sono disponibili una serie di AUTOTEST da eseguire in base al valore di soglia presunto e dal quale vengono estrapolati i dati da inserire negli autogestiti. Le 12 settimane di allenamento sono pensate insieme ad un’integrazione con l’allenamento outdoor e includono anche le indicazioni temporali sul momento in cui eseguire l’autotest. I valori estrapolati possono essere utili anche per le impostazioni della fascia cardio o del misuratore di potenza montati sulla bicicletta. In questo caso è importante assicurarsi che i valori dichiarati dal rullo siano uguali ai valori dei misuratori di potenza posseduti. E se non c’è una vera gara obiettivo durante la stagione? Nessun problema. Si può anche scegliere di programmare gare ogni 15 giorni circa, con l’allenamento antecedente alla gara (quello del giovedì) che deve essere ridotto del 15% di intensità rispetto ai valori di soglia.

Gli allenamenti AUTOGESTITI – come dice la definizione stessa – si svolgono in completa autonomia senza il supporto e l’osservazione di un Coach ufficiale MD. La letteratura scientifica, inoltre, non tiene in considerazione le reali esigenze del triatleta. Anche se gli allenamenti MagneticDays per il triathlon sprint e il triathlon olimpico sono pensati e strutturati all’interno delle esigenze specifiche di una gara ad alta intensità, affidarsi ad un Coach MD può rendere l’esperienza di allenamento ancora più coinvolgente con dei risultati molto più concreti.

Sullo stesso argomento: