More share buttons
Share with your friends










Inviare
Vuoi JARVIS?
Basta un click!

Esperienze di allenamento su MD di un triatleta amatoriale

  10 maggio 2016

Mi capita sempre più spesso che amici, followers o iscritti al mio blog (superallenamento.it), mi chiedano quale sia la metodologia migliore per ottenere progressi tangibili nel ciclismo.
La risposta è semplice MagneticDays: sembra strano, ma se prima ero “costretto” a fornire paginate di spiegazioni sull’allenamento ottimale nel ciclismo, oggi mi ritrovo a spiegare come funziona la stazione allenante MagneticDays, e la filosofia di training che la circonda.
Tutto questo per dire, anche a voi che state leggendo queste poche righe, che il metodo e la tecnologia MagneticDays funziona e vi servirà per migliorare. I progressi saranno costanti e i risultati sportivi nelle competizioni non tarderanno ad arrivare.

Per capire MagneticDays dovete dimenticare tutto quello che sapete su i rulli che comunemente trovate in commercio.
MD non è un rullo! È molto di più, è una stazione allenante concepita con standard qualitativi e tecnologici altissimi in Italia, più precisamente a Foiano della Chiana in Toscana. MD è un prodotto pregiato e lo si percepisce immediatamente, appena lo estraiamo dalla sua confezione siamo in grado di toccare con mano la professionalità di chi lo ha progettato e l’attenzione dei dettagli di chi lo ha assemblato.

MD per me è stato un compagno di allenamento, una presenza fissa nei miei traning; per allenarmi bastava collegare MD alla mia bici, connetterlo al pc e con il software dedicato, scaricare gli allenamenti personalizzati, ripeto personalizzati, e iniziare. Niente di più facile. Il software è una vera e propria telemetria in grado di controllare ogni parametro, sia esso fisiologico che prestazionale, con il quale monitorare lo svolgersi del training.
La vera chicca di questo prodigio della tecnologia applicata al ciclismo sono gli allenamenti personalizzati, fatti su misura, come una abito di altissima sartoria.
Il mio coach, dopo avermi sottoposto al primo test incrementale, in cui ho sviluppato 211 watt, ha iniziato a programmare i miei allenamenti: due a settimana per due settimane.
Al termine dell’ultimo allenamento ho ripetuto il test e i miei watt erano saliti a oltre 230 watt!
Con solo quattro sedute avevo incrementato la mia potenza di ben 20 watt, con allenamenti della durata di una sola ora! Non potevo crederci: avevo guadagnato in potenza e avevo risparmiato moltissimo tempo, che potevo così dedicare ad allenare nuoto e corsa per le competizioni di Triathlon.
Risparmiare così tanto tempo e ottenere questi grandi risultati vuol dire una cosa sola: fare allenamenti di qualità! Ogni minuto passato a pedalare con MD è un minuto allenante altamente qualitativo.
Lo stesso rendimento in così poco tempo non lo si potrebbe raggiungere allenandosi solo su strada. Se non bastasse, oltre ai parametri registrati su MD, i progressi li ho potuti testare anche in gara, sfruttando a pieno il grande lavoro fatto su questa stazione allenante.

Non vi illudete però, MagneticDays vi fa crescere ma allenarsi con lui vuol dire anche soffrire, stringere i denti e fare grandi bagni di sudore. Se saprete stringere i denti e se imparerete a soffrire per un oretta MagneticDays vi farà crescere in termini di potenza e prestazioni!!
Buona pedalata a tutti Davide.

Sullo stesso argomento: