More share buttons
Share with your friends










Inviare
Vuoi JARVIS?
Basta un click!

L'ATLETA DAI MILLE VOLTI E LE GRANDI IMPRESE

Descrivere Nico Valsesia in poche righe è impresa assai ardua: maestro di sci, ultrarunner, ultracycler e uomo votato all’endurance, l’autore di “La Fatica Non Esiste” rappresenta la parte più genuina degli atleti amatori, quelli per cui lo sport è un vero e proprio atto d’amore verso se stessi.

Con le sue 5 partecipazioni alla Race Across America (RAAM) – la regina delle gare di ultra ciclismo nel mondo – Nico è diventato anche lo sportivo italiano più conosciuto all’estero: “Pedalare 4800 chilometri e 51800 metri di dislivello positivo non-stop attraversando gli Stati Uniti dalla costa ovest a quella est in 12 giorni – racconta – è un’esperienza al limite della sopportazione fisica e mentale ma che ti riempie di gioia una volta tagliato il traguardo.”

L'uomo dei record

“I record – racconta Nico Valsesia – arrivano davvero per caso. Prima di tutto c’è la voglia di fare una cosa perché mi piace farla, e poi farla per bene, prepararla al meglio con l’obiettivo di vivere una esperienza indimenticabile. Se poi arriva anche il riscontro del tempo, sono ancora più contento.. ma non è la mia priorità.”

Negli anni, però, Nico Valsesia è stato definito non a caso l’uomo dei record. Ideatore del progetto “From 0 to”, dalla quota 0 (quella del mare) fino alle vette più alte del mondo, prima in bici e poi di corsa. Tutto è iniziato nel 2013 quando Nico decise di battere il record di massimo dislivello positivo nel minor spazio possibile. Un progetto nato dalla passione del presidente della International Skyrunning Federation, Marino Giacometti, che qualche anno prima aveva stabilito il tempo di 23 ore (poi abbassate a 18 ore e 38 minuti da Andrea Daprai) da Genova alla cima del Monte Bianco unendo bici, corsa e alpinismo.

Una bella sfida che Nico non si è lasciato sfuggire e che alla fine gli è valsa la soddisfazione di raggiungere il tempo record di 16 ore, due meno di Daprai, dando il via a una serie di sfide in giro per il mondo. Dopo il Monte Bianco, infatti, i nuovi record sono stati raggiunti sulle cime dell’Aconcagua, dell’Elbrus, del Kilimangiaro e del Monte Rosa.

Highlights:

  • RAAM 2003 | 6° ass. | 4700 km – 32000 mt dislivello | 9 giorni e 23 h
  • RAAM 2006 | 2° ass. | 4959 km – 45000 mt dislivello | 9 giorni e 16 h
  • RAAM 2011 | 5° ass. | 4700 km – 32000 mt dislivello | 9 giorni e 23 h
  • RAAM 2014 | 3° ass. | 4700 km – 32000 mt dislivello | 9 giorni e 12 h 44′
  • FROM 0 TO MONTE BIANCO | 316 km – 7211 mt dislivello | 16 h e 35′
  • FROM 0 TO ACONCAGUA | 235 km – 7000 mt dislivello | 22 h e 41′
  • FROM 0 TO ELBRUS | 521 km – 5642 mt dislivello | 31 h e 55′
  • FROM 0 TO KILIMANGIARO | 410 km – 8000 mt dislivello | 27 h
  • FROM 0 TO MONTE ROSA | 240 km – 4554 mt dislivello | 14 h e 31′

La Partnership con MagneticDays

La partnership con MagneticDays nasce all’inizio del 2018 dopo che, alcuni mesi prima, Nico Valsesia aveva avuto occasione di provare il sistema di allenamento indoor JARVIS: “Inizialmente non ero molto convinto. Poi però, un po’ spinto dalla curiosità e un po’ dalla voglia di saperne di più, ho deciso che dovevo provare. Ricordo che la prima volta dovetti spingere in modo pazzesco sui pedali per stare al passo dell’allenamento che era stato personalizzato sui miei valori in soglia dai Coach MD. Da quel momento è stata subito una sfida e cosa c’è di meglio se non una sfida per allenarsi al massimo? La cosa fantastica è stata capire subito che per fare variazioni di ritmo, ripetute, lavori di potenza, resistenza, etc. dovevo solo seguire il ritmo della pedalata. Dopo due mesi che utilizzavo MagneticDays ho percepito e constatato enormi miglioramenti, in termini di forza espressa e resistenza. Il riscontro l’ho avuto immediatamente nello sci-alpinismo e poi, in primavera, in maniera netta sulla bicicletta. E qualche tempo dopo, insieme a MagneticDays, abbiamo dato vita al progetto FORZA PURA, le pedivelle indipendenti con sistema Fast & Easy che permettono di vivere una nuova esperienza di ciclismo coinvolgendo tutte le quattro fasi del ciclo della pedalata.”

Oggi considero MagneticDays non più un rullo da utilizzare solo quando è freddo o è brutto tempo, ma uno strumento d’allenamento di cui beneficiare sempre, in ogni momento della stagione.

Nico Valsesia

FORZA PURA NUOVE PEDIVELLE INDIPENDENTI

L’uso delle pedivelle in bici per un allenamento specifico che coinvolga tutti i distretti muscolari inferiori, non è ancora una pratica molto diffusa tra gli atleti amatori. Ma le pedivelle indipendenti FORZA PURA stanno elevando il concetto di pedalata ad un livello superiore: non solo divertimento e un po’ di sana fatica, ma anche tecnica volta a migliorare efficienza e resa nel medio-lungo periodo.

Si, perché le nuove pedivelle ideate da MagneticDays in collaborazione con il campione di endurance Nico Valsesia, sostituiscono il sistema classico con uno “indipendente” dal movimento centrale, offrendo all’atleta un modo totalmente nuovo di percepire non solo la pedalata ma anche il proprio asset in bici. Con le pedivelle Forza Pura, infatti, tutti i gruppi muscolari coinvolti nelle 4 fasi della pedalata sono allenati in modo selettivo, in particolare quelli che – come nella maggior parte dei casi avviene – non vengono quasi mai utilizzati!

Allenamento Indoor | Allenamento Outdoor | Forza Pura 1
Share with your friends










Inviare